archivi

Artisti

Questa categoria contiene 18 articoli

Sorrento Ceramic Festival

Locandina SCF 2015L’autunno aprirà le porte alla II° edizione del “Sorrento Ceramic Festival”, venerdì 18, a domenica 20 settembre, nella città perla del golfo di Napoli, in piazza Veniero.

La manifestazione, promossa dal Comune di Sorrento, ed organizzata dalla associazione culturale Serenity Art di Avellino, ospiterà artigiani ed artisti provenienti da tutto il territorio nazionale. Tre giorni interamente dedicati all’arte, alla produzione di pregio della ceramica italiana, forte soprattutto delle sue tradizioni e delle sue radici culturali.“Una eccellenza – sottolinea – il maestro Vincenzo Femia, che vede, per il secondo anno, la partecipazione di artieri provenienti da tutta l’Italia e non solo. Una bacheca mondiale che espone un prodotto rappresentato, da aree di provenienza diversa, senza perdere di vista una pubblico europeo e mondiale in genere”. Luca Apuzza, direttore organizzativo,evidenzia: “l’importanza di valorizzare il concetto di artigianato di qualità, e soprattutto divulgare le capacità tecniche ed artistiche delle maestranze tutte”.

La kermesse, racchiuderà in sé diversi momenti, incontri e confronti con gli artisti, conferenze, performing-art, spazi espositivi, laboratori di ceramica raku, aperti a tutti coloro che vorranno cimentarsi nell’affascinante mondo della tecnica raku. Novità di questo anno, nell’ambito dell’evento, il concorso “In Arte Vino”, abbinamento tematico al “Greco di Tufo” Docg e produzione di artigianato di qualità in ceramica. Il concorso è rivolto ad artisti ceramisti. Il tema portante di questa edizione è la contaminazione con il vino Greco di Tufo.
“Le opere ammesse al concorso possono essere puramente decorative o avere una funzione pratica, devono essere realizzate al 90% in ceramica, possono essere pezzo unico o modulare. Le categorie premiate in egual modo saranno di due categorie: “ceramica tradizionale italiana” e “ceramica contemporanea”.
Inoltre verrà premiato il vino Greco di Tufo Docg, che durante il percorso sensoriale, il gioco di degustazione, e l’esperienza olfattiva, regali ai sensi la giusta intesa.

Per informazioni ed iscrizioni al concorso (gratuito):
Ass.ne culturale “Serenity Art” – Artisti
serenityart@libero.it – 0825/761133
333/2026908- 366/2336111

Cartapesta e colori nel vicolo della “girata”

Officina ArteCartapesta e colori nel vicolo della “girata”: associazione artistico-culturale “Officina dell’Arte”, Nola – via Merliani 40/42.

Dopo l’ ASD Atletica Nolana Road Running Team, Sentieri e Sapori incontra e promuove un’altra splendida realtà dell’Area Nolana: l’associazione artistico-culturale “Officina dell’Arte”, la cui sede è nel cuore storico della città di Nola, nel c.d. “vicolo delle carceri”, la strada per antonomasia del giro dei gigli nel giorno più atteso dell’anno. L’associazione, nata nel luglio 2013 dall’operosa sinergia tra nolani appassionati della storia e delle tradizioni della loro antichissima città, ha come mission, appunto, la valorizzazione della storia e delle tradizioni nolane attraverso la promozione, la pratica e la diffusione della pittura, della scultura e dell’arte in genere nonché di ogni altra forma di espressione artistico-culturale che affondi le sue origini nella realtà antica e moderna della città di Nola.

Non solo gigli, perciò, come tengono a sottolineare i soci fondatori: il presidente Leopoldo Santaniello e i consiglieri Erminio Sticchi, Alfonso Napolitano e Michele Della Gala (quest’ultimo già incontrato nel consiglio direttivo di Atletica Nolana). A parte la suggestività del luogo scelto per la sede, si coglie immediatamente la volontà di esaltare e far ammirare ciò che rende lustro alla città, contrariamente al degrado urbanistico e sociale che putroppo colpisce proprio la parte più antica della stessa.

Continua a leggere

Neapolis e Giffoni Experience – Concerti per Città della Scienza

Giffoni NeapolisPATTI SMITH, KINGS OF CONVENIENCE E TRICKY LIVE

PER LA CITTA’ DELLA SCIENZA CON NEAPOLIS E GIFFONI EXPERIENCE

Tre grandi concerti organizzati dalle due manifestazioni a Napoli il 12 giugno e il 25 e 26 luglio

 

Patti Smith, Kings of Convenience e Tricky: tre grandi concerti a favore della Città della Scienza uniranno musica e cultura grazie a Neapolis Festival e Giffoni Experience. Distrutta da un incendio doloso lo scorso 4 marzo, la Città della Scienza tornerà sotto i riflettori grazie all’unione di due dei festival più seguiti dai ragazzi, con le star della musica internazionale che si esibiranno all’Arenile di Bagnoli (Napoli).

Sarà Patti Smith and Her Band ad aprire la serie di eventi, il 12 giugno, con una sorta di preview. La “sacerdotessa del rock”, da sempre impegnata a favore della cultura, ha firmato brani come “People Have The Power”, “Gloria” (cover del brano dei Them di Van Morrison), “Dancing Barefoot” e “Because The Night” (scritta insieme a Bruce Springsteen), vere e proprie pietre miliari della musica e dell’immaginario collettivo.

Continua a leggere

Opera Bosco – Un’intera giornata fra le opere

locandina-5-maggio-x-webDomenica 5 maggio 2013 – “Un’intera giornata fra le opere”

Calcata (Vt) – Località Colle – ore 11.30

–      Visita guidata

–      Conferenza di Andrea Colocci “I nuovi agricoltori”

“Figli d’arte” e non, spesso laureati a volte in discipline lontane dalla coltivazione della terra che riprendono l’attività di famiglia o che si accostano all’agricoltura per la prima volta apportando delle innovazioni che fanno ben augurare per “l’agricoltura di ritorno”.

–      Dibattito – aperitivo

–      Lunch

ogni prima domenica del mese Opera Bosco Museo di Arte  nella Natura propone, “Un’intera giornata fra le opere” con la visita guidata del percorso delle opere di Arte nella Natura nella Valle del Treya a Calcata seguita da una conferenza-dibattito che argomenta di volta in volta diverse discipline dal punto di vista del valore di responsabilità sociale dei nostri modelli estetici-produttivi.

Opera Bosco, Menzione Speciale del Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa, Museo-laboratorio sperimentale di arte contemporanea; luogo d’incontro dove la natura è l’elemento di raccordo tra le persone e le tematiche dibattute.

Info – Prenotazione (richiesta)

Tel. 0761 588048 – 3282769123

operabosco@operabosco.euwww.operabosco.eu

–      Visita, conferenza-dibattito, aperitivo e tessera annuale € 10,00

–      Pranzo del Museo € 6,00

–      È possibile consumare il pranzo al sacco

(in caso di maltempo la manifestazione è rimandata alla domenica successiva)

Incontri e dialoghi al Museo Archeologico di Sezze

Rimane aperta fino al 30 marzo  al Museo Archeologico di Sezze la mostra, “Incontri e dialoghi al Museo”. La rassegna si articola in una doppia esposizione: la prima, “Presenze contemporanee”, presenta i lavori di nove artisti diversi per generazioni e differenti esperienze espressive;  la seconda, “Nel nome del Padre”, raccoglie disegni, tele e sculture di arte sacra qui esposte, per la prima volta, insieme ad altre opere conservate nei depositi del museo. All’inizio del percorso  due differenti artiste di area figurativa. Rosy Bianco mostra un grado di libertà e di autonomia compositiva pur nel richiamo naturalistico. Al centro del suo interesse paesaggi assolati e una natura dai colori vivissimi e ben rappresentato in ogni suo accento poetico. Susy Avallone fotografa la realtà. Il gruppo di opere che espone appartiene a due filoni fondamentali della sua attività: il ciclo dei paesaggi e delle nature morte a cui ha aggiunto, per questa esposizione, un ritratto di Pasolini, dipinto con una corposità cromatica impastata di luce che da tempo caratterizza tutta la sua pittura. Il percorso prosegue nella Sala dell’Affresco. Rosita Sfischio esalta con una lettura cristallina, quasi affettiva, il tema del ritratto catturato nella sua intimità; Anna Maria Tessaro posa lo sguardo sul  canto della natura raccontato con intenso discorso narrativo e dovizia di particolari; Giovanna Gallo riassume con “Bottiglie” e “Case umanizzate” il suo mondo fiabesco sospeso tra sogno e realtà. A seguire le sculture in ceramica raku di Maria Felice Petyx che segnano il progressivo spostamento verso nuove scelte compositive articolate con esperienze neofigurative. A sottolineare il passaggio tra la pittura figurativa e quella astratta i “Muri di carta” di Stefano Sorrentino che aprono l’inizio di una nuova stagione creativa. Il pittore parmense riprende forme della tradizione classica e le re-immette nell’attualità dell’arte caricandole di alti valori simbolici. La prima sezione della mostra si chiude nella Sala del Mosaico. A confronto i lavori recenti di Angela Scappaticci e di Fabio Santori. Angela Scappaticci porta avanti una sua personale ricerca astratta che incarna le nuove sensibilità artistiche del dopoguerra. Approfondisce la tecnica del cretto con un impasto cromatico corroso da filamenti segnici. Fabio Santori ha materializzato la sua fantasia nel legno di riciclo trasformandolo in opera d’arte. Un giovane con un curriculum artistico in crescendo costante. La seconda sezione della mostra, “Nel nome del Padre”, allinea  opere di arte sacra di Remo Brindisi e Umberto Mastroianni, e di altri artisti già consolidati come Marco Diaco, Maurilio Cucinotta, Vincenzo Esposito, Antonio Galeazzi, in arte Agal, e Abdul Tatari che hanno interpretato con una poetica personale il cammino della croce.

Maggiori informazioni http://www.artekaleidos.it info@artekaleidos.it

MONTAGNE VICINE E LONTANE

Fosco Maraini“MONTAGNE VICINE E LONTANE”

MOSTRA FOTOGRAFICA DI FOSCO MARAINI
Villetta Barrea, Museo della Transumanza
20 gennaio 2013 ore 17.00 chiusura della Mostra
Programma:
Esperienze dalle montagne d’Abruzzo al Tavoliere di Puglia sul Regio Tratturo Pescasseroli-Candela
Interventi:
Cesidio Pandolfi – Ecotur
Danilo Marandola – Coordinamento degli operatori del Regio tratturo
Mariapia Graziani del Museo della Transumanza
La Mostra è articolata in due sezioni:
Pescasseroli – Scuderie di Palazzo Sipari, la sezione italiana e giapponese
Villetta Barrea la sezione del Tibet e dell’Himalaya.
Per informazioni telefonare ai numeri 334 3495164 – 340 3174515

Vedi la locandina: MostraFoscoMaraini

Lamostra è stata inaugurata il 30 dicembre a Pescasseroli, Palazzo Sipari a cura della Fondazione Erminio e Zel Sipari ONLUS, con il seguente Programma:
Saluti istituzionali
Giuseppe Rossi – Commissario straordinario del PNALM
Anna Nanni – Sindaco di Pescasseroli
Massimo Lucà-Dazio – Presidente della Fondazione
Erminio e Zel Sipari ONLUS
Interventi
Presidente del CAI della Garfagnana o suo rappresentante
Conferenza “Educare all’humanitas”
prof. Luigi Miraglia dell’Accademia Vivarium Novum
Sarà presente Dacia Maraini

PRESENZE di Franca Molinaro

IL CENTRO INTERNAZIONALE SCRITTORI DELLA CALABRIA 

Presenta

“PRESENZE” di Franca Molinaro

Edizioni  “Il papavero di Donatella De Bartolomeis

REGGIO CALABRIA

Libreria CULTURE via Zaleuco R. C.

Lunedì 12 novembre 2012 – Ore 17.30

Introduce Giuseppe Gangemi, Giornalista

Saranno presenti l’Autrice e l’Editrice

Sarà presentato a Reggio Calabria l’ultimo libro della scrittrice irpina Franca Molinaro nell’ambito del programma  di eventi del mese di novembre. Il  testo è una ricerca di fenomeni paranormali, raccolti tra persone di ogni età e ceto sociale. Una attenzione particolare è posta sull’epifania di tali presenze, le leggi che le regolano, la loro natura buona o malvagia. La prima parte del libro è dedicata a cenni storici e commenti dell’autrice, altri due terzi contengono i vissuti riportati fedelmente con nota biografica degli intervistati. È un lungo viaggio tra spiriti rurali e cittadini, presenze inconsuete, diavoli e anime buone, ricordi e storie di antenati fino ai giorni nostri.

Per maggiori informazioni: molinaro_franca@virgilio.it

Incontrarsi per dirsi noi

AZIONE PITTORICA COLLETTIVA di ANNA SECCIA

A Francavilla al Mare inizia un percorso artistico che porterà alla realizzazione di un’opera unica nel suo genere, promosso dal Centro culturale di arti visive “Kaleidos”, da Sfera design ed Eventoinpiù con il Patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune.

Sabato 6 ottobre, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, negli spazi del MUMI-Museo Michetti, durante l’ottava Giornata del Contemporaneo, promossa da AMACI (Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiani), si svolgerà un happening-performance durante il quale un gruppo di persone comuni, composto prevalentemente dai ragazzi dell’Istituto di istruzione superiore “Umberto Pomilio” di Chieti diretto da Anna Maria Giusti, e dai cittadini di Francavilla al Mare, darà vita ad un’opera d’arte collettiva. A guidare questa esperienza pittorica, denominata “Incontrarsi per dirsi noi”, sarà la pittrice pescarese Anna Seccia, in attività sin dagli anni’60, da sempre impegnata nell’ambito dell’arte relazionale. L’evento sarà curato del critico d’arte Massimo Pasqualone.

Continua a leggere

POMIGLIANO JAZZ FESTIVAL XVII edizione

con Incognito e Mario Biondi, Vinicio Capossela, Lee Konitz, Rita Marcotulli, Yaron Herman, Nils Petter Molvaer, Marco Zurzolo…

dal 19 al 23 settembre alla riscoperta di luoghi d’interesse culturale e turistico

Dal 19 al 23 settembre torna il Pomigliano Jazz Festival, con concerti, mostre, workshop, laboratori per bambini, anteprime, degustazione di prodotti tipici e itinerari turistici gratuiti.

La rassegna ideata e diretta da Onofrio Piccolo, giunta alla XVII edizione, avrà luogo in quattro differenti location, consolidando il percorso iniziato lo scorso anno. Un festival itinerante che oltre alla musica punta sulla valorizzazione e sulla riscoperta di luoghi d’interesse storico e culturale della Campania: l’Anfiteatro romano di Avella (AV), il Palazzo Mediceo di Ottaviano (NA), le Basiliche paleocristiane di Cimitile (NA) e la Distilleria Culture District di Pomigliano d’Arco (NA).

Continua a leggere

NOLI ME TANGE.RE #1

NOLI ME TANGE.RE #1
Angela Baretta, Romina De Novellis, Angelika Fojtuch, Regina Josè Galindo, Silvia Giambrone, MaraM, Mary Zygouri
a cura di Raffaella Barbato

Domenica 23 settembre 2012, h. 19.30 – Scafati (Salerno)

Dopo la pausa estiva, l’attività espositiva dello spazio Di.st.urb. riprende domenica 23 settembre alle ore 19:30, con una collettiva curata da Raffaella Barbato. Valicati i patri confini, Noli me tange.re #1 si propone come riflessione sul femminile, accostando i lavori di artiste che, a diverse latitudini, hanno fatto della donna il loro oggetto di ricerca.

Il titolo della rassegna s’incunea nell’ambiguità della locuzione latina, indicata dal vangelo di Giovanni come frase che Gesù rivolse a Maria Maddalena subito dopo la resurrezione: Non mi toccare – nell’originaria interpretazione – e non mi trattenere – nuova traduzione – diventano così le due estremità che trattengono la ricerca di sette giovani artiste sul corpo e con il corpo, a raccontare la condizione femminile ancor oggi educata all’esercizio della sottomissione e del sacrificio. La gerarchizzazione dei ruoli introduce all’opera di Mary Zygouri, che attraverso un linguaggio citazionistico e visionario, indaga i giochi di ruolo consumati dietro le porte degli asfittici ambienti di lavoro. Romina De Novellis e Regina Jose Galindo, invece, tentano, attraverso la testarda ripetizione del gesto, la liberazione dal giogo della patriarcalità dei ruoli. Nel lavoro dell’artista americana l’azione arriva a coinvolgere il pubblico, rendendolo emotivamente partecipe della vicenda esistenziale della performer. Ma è nell’opera della francese che il gesto rivela la sua fallacia: esso non salva, lasciando piuttosto che le rose avvizziscano strofinando contro la gelida superficie del pregiudizio. Paralizzata e incapace di scardinare i tabù del maschilismo è anche la donna di Angelika Fojtuch, il cui lavoro segna, in rassegna, il passaggio dal corpo espediente di riflessione, al corpo oggetto d’indagine. Una via di fuga la offre invece il lavoro inedito di Angela Barretta, le cui donne, ridotte a merce sul mercato del vizio e del potere, riescono poi a liberarsi dai loro spauracchi di avvenenza, scoprendosi, con Silvia Giambrone, paghe della loro autentica imperfettibilità. A conclusione della riflessione proposta dalla curatrice, l’inedita performance della napoletana MaraM, la quale espone un punto di vista in rosa e dunque parzialissimo sulla precarietà degli ultimi tempi – anche come crisi di alcune strutture sociali (inprimis, la famiglia).
Carla Rossetti
Continua a leggere

Post pubblicati

Aggiornamenti Twitter