archivi

sentieri e sapori

Questo tag è associato a 7 articoli.

Il Presepe nel portone – una commemorazione centenaria in vicolo Cav. Barone a Casamarciano

1

Il Presepe “nel portone” – una commemorazione centenaria in vicolo Cav. Barone, Casamarciano.

Passeggiando per il centro storico di Casamarciano, in via cav. Barone (meglio nota come via “Zi Tonno”) durante le trascorse festività natalizie, il Presidente dell’associazione Sentieri e Sapori, Giuseppe Restaino, ha fatto un incontro non casuale ed una scoperta di non poco conto. In uno dei vicoli più antichi del paese, nell’abitazione della famiglia Napolitano, illuminato da una stella cometa che indicava la strada, vi era un presepe di semplice fattura, realizzato con legno di pioppo e popolato da pastori ottocenteschi, opera di mani esperte di artigiani locali. I proprietari del presepe (famiglia Napolitano), casamarcianesi da tre generazioni, ricordano le origini di questa piccola opera.

2Nel 1904 Casamarciano fu colpita dalla terribile epidemia di vaiolo che allarmò la popolazione del nolano e del bainese. I capifamiglia della contrada decisero insieme di ricorrere a Qualcuno di veramente potente.

Al Bambin Gesù che stava per nascere chiesero accorati la “grazia” di preservare tutti i bambini della città dal turpe male. Uniti e silenziosi, con il cuore in preghiera, portarono in processione la statua del Bambino, che dall’alto della Sua bontà, esaudì le preghiere a Lui rivolte.

3I bambini casamarcianesi scansarono l’epidemia indenni. E, da quell’anno, ogni anno, come tradizione vuole, alle ore 24:00 del 24 dicembre, viene messo nella mangiatoia del presepe il Bambin Gesù tra la folla di astanti che cantano il Te Deum e Tu scendi dalle stelle. Subito dopo, il Bambino viene portato in processione per il paese, seguito da bambini camarcianesi di tutte le età vestiti da angioletti, nel rispetto ossequioso della cittadinanza adorante.

4Da quel lontano 1904, la famiglia Napolitano, oltre a curare la processione, commemora l’evento allestendo il presepe “nel portone” della propria abitazione, in una stanza di 30 mq, destinata per disposizione testamentaria alla sacra esposizione e consentire alla cittadinanza di rievocare ogni anno la grazia miracolosa.

5Un modo semplice per preservare la tradizione locale, dove ciò che conta non è né la pregiatezza dell’opera né la preziosità dei manufatti bensì la gratitudine instancabile verso la Divina misericordia e la devozione incrollabile e mai sopita di un popolo che si affida e non dimentica.

sindaco

Annunziata Candida Fusco per Sentieri e Sapori

Annunci

Cartapesta e colori nel vicolo della “girata”

Officina ArteCartapesta e colori nel vicolo della “girata”: associazione artistico-culturale “Officina dell’Arte”, Nola – via Merliani 40/42.

Dopo l’ ASD Atletica Nolana Road Running Team, Sentieri e Sapori incontra e promuove un’altra splendida realtà dell’Area Nolana: l’associazione artistico-culturale “Officina dell’Arte”, la cui sede è nel cuore storico della città di Nola, nel c.d. “vicolo delle carceri”, la strada per antonomasia del giro dei gigli nel giorno più atteso dell’anno. L’associazione, nata nel luglio 2013 dall’operosa sinergia tra nolani appassionati della storia e delle tradizioni della loro antichissima città, ha come mission, appunto, la valorizzazione della storia e delle tradizioni nolane attraverso la promozione, la pratica e la diffusione della pittura, della scultura e dell’arte in genere nonché di ogni altra forma di espressione artistico-culturale che affondi le sue origini nella realtà antica e moderna della città di Nola.

Non solo gigli, perciò, come tengono a sottolineare i soci fondatori: il presidente Leopoldo Santaniello e i consiglieri Erminio Sticchi, Alfonso Napolitano e Michele Della Gala (quest’ultimo già incontrato nel consiglio direttivo di Atletica Nolana). A parte la suggestività del luogo scelto per la sede, si coglie immediatamente la volontà di esaltare e far ammirare ciò che rende lustro alla città, contrariamente al degrado urbanistico e sociale che putroppo colpisce proprio la parte più antica della stessa.

Continua a leggere

Associazione sportiva dilettantistica Atletica Nolana – Road Running Team

Logo Atletica NolanaNasce l’Associazione sportiva dilettantistica Atletica Nolana – Road Running Team: la prima associazione nolana per appassionati del running

Dalla tenacia e dalla perseveranza del suo Presidente, unitamente alla passione per la corsa condivisa con gli altri soci fondatori, è nata finalmente a Nola la prima associazione sportiva dilettantistica avente come oggetto il running, la camminata, la passeggiata ed ogni altra forma di movimento all’aperto da vivere principalmente in gruppo e con spirito non necessariamente competitivo.

L’associazione si propone di:

a) promuovere e sviluppare attività sportive dilettantistiche, in particolare nelle discipline legate al podismo, camminata ed escursione naturalistica e in tutte quelle che il direttivo delibererà in futuro;

b) organizzare manifestazioni sportive in via diretta o collaborare con altri soggetti per la loro realizzazione;

c) promuovere attività didattiche per l’avvio, l’aggiornamento ed il perfezionamento nelle attività sportive;

d) studiare, promuovere e sviluppare nuove metodologie per migliorare l’organizzazione e la pratica dello sport;

e) gestire impianti, propri o di terzi, adibiti a palestre, campi e strutture sportive di vario genere;

f) organizzare squadre sportive per la partecipazione a campionati, gare, concorsi, manifestazioni ed iniziative di diverse discipline sportive;

g) indire corsi di avviamento agli sport, attività motoria e di mantenimento, corsi di formazione e di qualificazione per operatori sportivi;

h) organizzare attività ricreative e culturali a favore di un migliore utilizzo del tempo libero dei soci.

Continua a leggere

SENTIERI E SAPORI alla scoperta dei tesori nascosti nelle Terre del Sud

BIBLIOTECA “TOMMASO BARTOLOMEI” PRESSO CONVENTO SERVI DI MARIA – SAVIANO

SENTIERI E SAPORI alla scoperta dei tesori nascosti nelle Terre del Sud.

Esiste un ordine religioso che forse in pochi conoscono nell’area nolana, pur godendo di una più ampia notorietà nell’ambito della provincia meridionale, facente capo a Napoli, ed è l’Ordine dei Servi di Maria, sorto a Firenze nel 1233 ad opera di sette mercanti che, lasciate tutte le loro ricchezze, incominciarono a vivere all’insegna del Vangelo, servendo i poveri ed ispirandosi alla Vergine Maria, Madre del Creatore.

Nel 1430 fu aperto a Napoli il primo convento del Sud dell’Italia. Fu così costituita la Provincia del Regno, soppressa poi nel 1810 dalle leggi napoleoniche. Ciononostante, nel 1888 vi fu la canonizzazione dei sette frati fondatori: Bonfiglio, Bonagiunta, Manetto, Uguccione, Amadio, Sostegno e Alessio. Agli inizi del XX sec. l’Ordine è ormai presente in tutti i continenti. Nel 1921, i coniugi Luigi Carrella (di Palma Campania) e Laura Mercolino (di Lauro) donarono la loro casa di campagna, in Sirico – frazione di Saviano, ai frati. Qui, nel 1922, Padre Girolamo Russo (Cimitile, 1885 – Saviano, 1970) aprì il primo Collegino del Sud dell’Italia. Da questo luogo ripartì la rinascita della presenza dei frati nel Meridione d’Italia. Presso il Convento dei Servi di Maria di Saviano si conservano le spoglie di p. G. Russo. A parte la chiesa, dove si celebra regolarmente la messa domenicale, ed il convento, aperto solo in particolari occasioni ed eventi, con le sue sale ed il giardino annesso, i Servi ospitano una Biblioteca, unica e singolare nel suo genere, preziosa e rara, gelosamente custodita dalla sapiente cura di chi sa conservare con religioso silenzio tesori inestimabili. Biblioteca, purtroppo, quasi invisibile, perché non ha goduto dell’attenzione che merita da parte della cittadinanza e delle istituzioni, che attira visitatori e studiosi da lontano, ma pressochè ignota a chi ci vive intorno.

Continua a leggere

La traversata dell’atlantico in groppa alla tartaruga

Logo New England Food ShowNEW ENGLAND FOOD SHOW, 16 – 18 marzo 2014 – Boston Convention & Exhibition Center – Boston, MA, USA: LA TRAVERSATA DELL’ATLANTICO IN GROPPA ALLA TARTARUGA.

Ci si chiederà cosa c’entra una tartaruga con la grande mostra del cibo di Boston, New England 2014 (www.nwfs-expo.com), soprattutto se si tratta di una tartaruga “di terra” e non “di mare” e che poco mastica l’inglese.

Difficoltà motorie a parte, la Tartaruga di Sentieri e Sapori ha già dimostrato di essere tenace e determinata per cui, nonostante la lentezza del suo passo, conosce bene la strada che intende percorrere e le rotte che deve seguire. I sentieri, i percorsi, di terra o di mare, non la spaventano. Pian piano arriverà ovunque sia necessario per la realizzazione della sua mission.

Continua a leggere

Successo per il corso di assaggio della nocciola dell’Area Nolana

Grande successo e forte entusiasmo per il primo corso di assaggio della nocciola dell’Area Nolana – 23 febbraio 2014, Casamarciano.

Si è chiuso con successo il primo corso di assaggio della nocciola dell’Area Nolana svoltosi presso la Sala Consiliare del Comune di Casamarciano. Il corso, fortemente voluto dal presidente di Sentieri e Sapori, Restaino Giuseppe, è stato ideato e concertato con l’amministrazione comunale di Casamarciano, da anni impegnata ad implementare tutte le possibili forme di valorizzazione della corilicoltura dell’area vesuviana.

Continua a leggere

Incontro con la Nocciola

NocciolaL’associazione Sentieri e Sapori, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Città della Nocciola, organizza il primo corso di assaggio della nocciola dell’Area Nolana.

Il Corso, che si terrà nella Sala Consiliare del Comune di Casamarciano domenica 23 febbraio 2014 ore 9:00, fortemente voluto dal presidente di Sentieri e Sapori, Restaino Giuseppe, è stato ideato e concertato con l’amministrazione comunale di Casamarciano, da anni impegnata ad implementare tutte le possibili forme di valorizzazione della corilicoltura dell’area vesuviana.

Grazie alla consolidata esperienza della Leader Panel Irma Brizi, nocciotester ufficiale di Città della Nocciola, il corso assicurerà un percorso di primo livello finalizzato a formare sul territorio esperti assaggiatori delle principali cultivar italiane.

Continua a leggere

Post pubblicati

Aggiornamenti Twitter

Annunci